sabato 22 agosto 2009

Una bambola di pezza


Avevo dimenticato cosa volesse dire sentirsi così...
Adesso ecco che ritorna tutto alla mente, come ai vecchi tempi...

7 commenti:

  1. Ciao!! Sentirsi una bambola di pezza è capitato anche a me, ma ricorda che noi a differenza delle bambole possiamo reagire..ciao spero di rivederti nel mio blog se ti va!!buona domenica!

    RispondiElimina
  2. Reagire...sì, lo faccio sempre alla fine, non posso farne a meno. Della volte la vita è così difficile...
    Grazie di essere passata.

    RispondiElimina
  3. Ehi ciao,grazie per esserti segnata,ed ho ricambiato..
    Purtroppo è così..quando sembra tutto passare,ecco che riaffiorano situazioni,gesti,che ti fa scattare quella molla,e ti fa piombare in quel che eri e sentivi..
    Riuscirò a tagliare i fili..?
    Sono una bambola di pezza,imbottita di lana,che non ha senso..nè un seguito..
    Ti bacio :)

    RispondiElimina
  4. Sì, i fili si possono tagliare...i fantasmi sono inconsistenti, si possono sconfiggere!

    RispondiElimina
  5. clicca sul mio lettore e potrai fare tutto..
    cmq anche a me fa piacere se pasi dal mio blog..
    ci sentiamo..
    un sorriso

    RispondiElimina
  6. ciao sono Adriano Smaldone proprietario del blog www.smaldoneadriano.blogspot.com . se vuoi io e te possiamo stringere un amicizia virtuale cosi entrambi ci possiamo inserire nei blog amici (io cosi l'ho chiamato) e posso venirti a farti visita ogni volta che tu fai un post nuovo sul blog (tranne inconvenienti di qualunque tipo) se allacciamo questa amicizia tra blog te ne sarei veramente grato non te ne pentirai. ciao ciao a presto. Adriano Smaldone

    RispondiElimina
  7. Ciao Adriano, basta che clicchi su segui questo blog, a destra dove ci sono anche gli altri membri...buona giornata!

    RispondiElimina

Grazie di aver lasciato il tuo commento...